arcimatto5_3

Quaderni dell’Arcimatto #5

€18,00

Il quinto volume dei Quaderni dell’Arcimatto, rivista di studi breriani a cura di Alberto Brambilla e Adalberto Scemma.

con i contributi di: Fernando Acitelli, Ferdinando Albertazzi, Mino Allione, Diego Alverà, Francesco Barana, Edoardo Bassoli, Luigi Bolognini, Alberto Brambilla, Angelo Carotenuto, Gianni Clerici, Riccardo Cordero, Tony Damascelli, Elio Domeniconi, Lorenzo Fabiano, Claudio Facchetti, Sergio Giuntini, Claudio Gregori, Antonio Haupala, Gilberto Lonardi, Lorenzo Longhi, Andrea Maietti, Beppe Maseri, Anna Modena, Marco Pastonesi, Roberto Pedrazzoli, Francesco Preverino, Massimo Raffaeli, Claudio Rinaldi, Adalberto Scemma, Gianni Spinelli, Roberto Tirelli, Walter Vinco, Furio Zara.

curatori: Alberto Brambilla e Adalberto Scemma
titolo: Quaderni dell’Arcimatto 5
sottotitolo: Studi e testimonianze per Gianni Brera
ISBN: 978-88-97426-91-2
pagine: 256

Categoria: .

Descrizione prodotto

Il quinto volume dei Quaderni dell’Arcimatto esce in occasione del centenario della nascita di Brera, e continua l’esplorazione dell’intellettuale a tutto tondo (come qui conferma il contributo di Claudio Rinaldi), puntando sul periodo meno noto del giovane sottotenente, che muove i primi passi nell’ambito giornalistico, mentre si trova a dover operare delle scelte politiche non semplici. Un giovane a volte frastornato dalla rapidità degli eventi che riesce comunque a scrivere Giarabub (1944), ricostruzione in forma cronachistica, ma non priva di vena narrativa, di una delle pagine più eroiche della nostra storia militare.

Non mancano nel volume altri contributi significativi, in forma di omaggio o di bilancio, che indagano soprattutto Brera dal versante giornalistico, offrendo prospettive inedite. Esemplare in questo senso è l’intervento di Mino Allione sul conte Alberto Rognoni, proprietario e animatore del «Guerino».

Notevoli sono anche i saggi che indagano i rapporti iniziali di Brera con Gianni Clerici, o quello – ancora più significativo in prospettiva culturale – con Ennio Flaiano.